BURANO

 

 

 

 

 

 

 

 

 NOTE A MARGINE

Foto da compatta digitale realizzate attivando la modalitÓ macro e focalizzando su un soggetto vicino quale le dita della mano.

In questo modo il soggetto lontano risulta sfuocato cosa impossibile da ottenere da una compatta vista la sua estesa profonditÓ di campo.

Burano e Castelluccio di Norcia sono state e sono tutt'ora delle mete cult per la fotografia amatoriale. In entrambi i casi Ŕ il colore a farla da padrone a Burano quello delle case colorate a Castelluccio la fioritura di giugno delle lenticchie accompagnata dai papaveri e fiordalisi.

Ho usato la tecnica dello sfuocato per eliminare i contorni netti e rendere morbidi i colori col risultato di trasformare la foto in una tavolozza di colori dove il soggetto sembra trasfigurato dalla memoria e dal sogno.

Non mi sembra esista l'analogo in pittura; Ŕ il mezzo tecnico che confonde i particolari in modo diverso a seconda del grado di sfocatura.

L'occhio umano e la mente del pittore potrebbero realizzare la stessa cosa solo copiando dalla fotografia. Attendo eventuali critiche a riguardo.

 

 

 < HOME >