FINE ESTATE SUI LESSINI

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 NOTE A MARGINE

Tra i possibili esperimenti che un fotoamatore curioso può intraprendere con la fotografia in BN c'è quello della scelta della pellicola in questo caso infrarossa. Un bel grandangolo, d'obbligo per avere tutto a fuoco, un filtro rosso denso più del sangue ed ecco la magia dei cieli neri e dei prati bianchi. La grana materica, il forte contrasto modificano sostanzialmente il dato visuale.

Indispensabile a mio avviso un paesaggio dal grande respiro, più orizzontale che verticale e un cielo solcato dalle nuvole, sfilacciate dal vento.

Tutto questo lo si può trovare sui grandi altopiani prealpini a ridosso della pianaura padana, sui monti Lessini, sull'altopiano di Asiago, sul Monte Grappa con i sui monumenti ai caduti, sul Baldo con il lago di Garda che si stende magnifico ai piedi dell'escursionista.

 

< HOME >