Nel paese di Tonle...

 

Tonle è il protagonista del libro omonimo di Mario Rigoni Stern, scrittore che amo particolarmente e che è nato e vive tutt'ora sull'altopiano di Asiago. Il libro più famoso dell'autore vicentino è il "Sergente nella neve " lettura obbligata nel periodo delle medie. Stern ha scritto altri libri come "Ritorno sul Don ", "Il bosco degli Urogalli " , "Quota Albania ".

L'altopiano di Asiago fu colonizzato nel Medio Evo da genti di lingua tedesca di cui "Stern" è un diretto discendente. Ancora durante la prima guerra mondiale parte della popolazione parlava un antico idioma tedesco e numerosi sono  i toponimi in quella lingua.

" Gabuart in bintar zait, in armakot un vrise z'oxle alloan, mit plise n z'esele haltenz barm...."

Ora è il monumento ai caduti che con la sua immensa mole domina il paese di Asiago....

 

 

Sedie vuote a evocare l'assenza di migliaia di caduti...

 

" favole vissute, su cui si affacciano le lunghe file di anime di soldati morti che ne'aldilà camminano insieme e coi quali nella fredda luce della luna, vanno insieme sulle montagne i vivi e i morti "

 

 

A pochi chilometri da Asiago verso Ovest a picco sulla pianura Padana c'è il Cengio, la cima dei Granatieri di Sardegna che resistettero agli attacchi degli Austro-Ungarici durante e dopo la Strafen-expedition del 16.

Se gli Austriaci avessero conquistato le cime della parte Sud dell'Altipiano, avrebbero raggiunto facilmente la  pianura e la città di Vicenza. 

Ma non successe... 

 

 

Probabilmente, dallo stesso luogo Tonle, che in seguito a varie peripezie, era ritornato dalla Boemia, riuscì a rivedere l'antica casa con l'albero di ciliegio sul tetto, da cui piluccava le piccole e dolcissime bacche. Davanti alla casa c'erano i prati e dietro la corona di monti, confine naturale con il Trentino. Lui quel confine l'aveva varcato più volte per cercare fortuna nei territori di Francesco Giuseppe.

 

 

Dal Cengio la vista spazia verso Sud e verso Sud-Ovest, verso il Pasubio. Una sentiero molto ardito, costruito durante la guerra metteva in comunicazione l'avamposto con la pianura da dove salivano truppe e rifornimenti.

 

 

 

Su quella roccia calcarea cresce ora una flora preziosa, il raponzolo chiomoso specie rara e protetta:

 

e la sassifraga solcata... da innumerevoli puntini rossi:

 

 

 ...ma di lì a poco, della casa del Tonle non sarebbero rimaste che un cumulo di macerie... 

 

 

 " Tonle allora ridiscese a valle, si sedette all'angolo della strada, accese la pipa e morì. " 

 

< HOME >