SUL FORCELLETTO VIA EBIKE

 

 

Cartografia

 

Il ristorante Forcelletto (m.1396) distante circa 8km dalla vetta del M.te Grappa, lo si può raggiungere non solo percorrendo la strada Cadorna ma anche percorrendo una parte della strada della valle dello Stizzon fino a Pian della Chiesa.

Pian della Chiesa è normalmente deserta che la chiusura del ristorante sulla piazza ha dato il KO definitivo a quel poco turismo di passaggio che esisteva.

 

 

 

Pian della Chiesa

 

Dalla piazza s'intravede Col dei Bof con l'antica casa Patauna sul cocuzzolo mentre verso Est si osservano le cime attraversate dalla via degli Eroi che tali non volevano esserlo. Dunque il Peurna, il Fontana Secca e i Solaroli.

 

 

 

Canocchiali verso le Cime del Grappa: il Peurna al centro della foto

 

 

Sempre su strada asfaltata si raggiunge e supera Pradazern tra prati e bei panorami verso le Vette Feltrine.

 

 

 

Verso S.Siro e le Vette

 

 

 

I barch in abbandono

 

 

 

 

Pradazern

 

 

Con un ultimo sforzo si raggiunge Col dei Bof e il capitello a ridosso dei vigneti.

 

 

 

 

 

Qui finisce l'asfalto e la strada forestale si fa ripida e segue la Via dei Fojaroi fino alla testata della Val Resele.

Per gli escursionisti a piedi è possibile compiere un giro circolare scendendo per la Vallonera.

 

 

 

 

Tabellone didattico

 

 

Come riportato sul tabellone uomini e bestie percorrevano questi che una volta, erano semplici sentieri per raggiungere i magri pascoli sommitali che caratterizzano tutta la catena del Grappa. E non mancano le costruzioni tipiche: i fojaroi i cui tetti sono realizzati con le fronde dei faggi raccolti nei modi e tempi opportuni.

Si trattava di abitazioni semi-temporanee dove la famiglia si trasferiva dalla primavera all'autunno per seguire il bestiame.

 

 

 

I fojaroi di Resele

 

 

 

 

Tabellone didattico

 

 

Pedalando siamo arrivati alla testata della Val Reselè dove si abbandona il percorso dei Fojaroi e si raggiunge la statale Cadorna dopo altri 1,4 km.

Siamo a circa 1300 m. di quota. Non mi è chiaro se dal bivio come riportato sulle indicazioni sia possibile raggiungere il Rif. Bocchette anche con la bicicletta ma per evitare di spingere a piedi il mezzo di percorrere le vie note e portarmi dunque sulla statale.

 

 

 

 

L' incrocio

 

 

 

 

La strada Cadorna

 

 

Neppure un chilometro e si abbandona nuovamente l'asfalto per scendere in Val dell'Albero.

 

La Val dell'Albero

 

La cima del Grappa è laggiu in fondo, mentre i prati in secondo piano sono il nostro obiettivo. Da lì è possibile osservare quanto sono scoscese queste montagne....

 

Sguardo sulla Valle dello Stizzon: Col de Pez è in basso a sinistra

 

....e quanto difficile deve essere stata la vita del soldato durante l'inverno 1917-1918 durante l'avanzata austriaca a seguito della disfatta di Caporetto:

 

Sul Prassolan nel 1917

 

Il lato Est del Prassolan

 

Poi fu la volta degli italiani o meglio della ritirata degli austroungarici....

 

 

Avanzate ed arretramenti del 1918

 

 

Aggirato il Prassolan bisogna raggiungere nuovamente la statale; qui è possibile evitare la salita-discesa al Forcelletto svoltando a destra e percorrendo nuovamente lo sterrato che gira a Ovest del Col Di Buratto. Tale tratto l'ho percorso al ritorno non conoscendo esattamente il percorso e chiedendo informazioni all'oste.

Ricordo che sul colle menzionato era sistemata una batteria di missili dismessa un po' di tempo fa ...le guerre non finiscono mai e l'ultima fortunatamente è stata solo fredda.

 

Sullo sfondo le Bocchette

 

Eccoci finalmente al Forcelletto che non è più quello dell'inizi del secolo scorso ovviamente distrutto durante la I Guerra Mondiale. Notare nell'immagine d'epoca che le coperture di faggio erano la norma vista l'abbondanza di materia prima. 

L'obiettivo di raggiungere questo rifugio- ristorante dalla valle dello Stizzon via Col dei Bof è stato raggiunto e una bella bistecca con patate al seguito ci sta proprio.

 

Il Forcelletto agli inizi del 900

 

 

 

Panorama con l' Altopiano della Marcesina - Monte Lisser - Enego - Valsugana - Forte Leone

 

 

 

La forestale a Ovest del Col Di Buratto: s' intravede il prato del Forcelletto, il M. Pertica e la dorsale dell'Asolone

 

 

E poi. dopo il caffè..... via velocissimo lungo la Cadorna Strasse.

22 km mi separano da casa. Alla velocità media di 50km/h li percorrerò in .....lascio il conto ai nipoti che in seconda superiore non sanno fare più le moltiplicazioni, figurarsi le divisioni. A tuttoquesto ci pensano le calcolatrici ed i cellulari che il cervello serve a ben poco.......Così va il mondo.

 

 

 

 

53 km la distanza totale percorsa, dunque circa 30km quelli in salita di sola andata lungo questo percorso alternativo in parte non asfaltato.

A casa sono giunto con corpore abbastanza sano come si evince dal contorno dell'ombra.

La batteria segnala un 28% di residuo....alche la salita della Guizza la faccio a piena potenza che quel 20% intorno ai santi a fine giornata rompe proprio!

Riassumendo per il solo percorso di andata e per un biker giovane e in forze modello Scarabatto Supermuscolo da 8,5 km/h di media i tempi sono lievemente superiori:

 

 

 

 

«Orandum est ut sit mens sana in corpore sano»

 

 

< HOME >